Articolo: NucBox-Alessandro Costi Tech

Arriva un nuovo PC che entra nel palmo di una mano

 

Per tutti coloro che al momento dell’acquisto di un nuovo computer decidono di far cadere la scelta sui notebook ottenendo un buon compromesso tra risorse disponibili e spazio ingombrato nel proprio ufficio, è in arrivo una soluzione allettante che risponde adeguatamente a questa esigenza.


Infatti, dopo il successo ottenuto da LarkBox, il mini computer dalle dimensioni pressoché simili a quelle di un pallina da baseball lanciato da Chuwi – compagnia asiatica attiva in ambito tecnologico dal 2004 – in una campagna di crowdfunding che si è conclusa con successo durante le scorse settimane, è il brand GMK a proporre un’alternativa tanto potente quanto compatta che susciterà interesse tra chi è alla ricerca di un computer dalle dimensioni ridotte ma allo stesso tempo potente e, soprattutto, economico.

 

Si chiama NucBox ed è un mini PC desktop che può essere trasportato in una tasca e tenere nel palmo di una mano. Con un peso complessivo di circa 125 grammi e una scocca metallica di 62x62x42mm, al suo interno monta un hardware che perfettamente in grado di competere con le configurazioni desktop più diffuse nel mercato. Dotato di processore Intel Celeron quad-core da 2.7Ghz – si tratta del modello J4125 – e 8GB di memoria RAM, integra un efficiente sistema di dissipazione del calore e può archiviare fino a 512GB di dati su supporto SSD veloce che consente di registrare tempi di avvio del sistema e apertura delle applicazioni molto rapidi.

Dall’home entertainment all’ufficio, questo computer è progettato per adattarsi a qualsiasi tipologia di attività, anche quelle più pesanti, e non essendo dotato di display, per utilizzarlo si dovrà collegare a monitor esterni, TV e proiettori tramite l’uscita HDMI che eroga immagini in 4K UHD.

Può collegarsi alle reti Wi-Fi e l’antenna Bluetooth integrata consente l’utilizzo di accessori senza fili come mouse, tastiere e auricolari. Ovviamente, non mancano le porte USB – 3.0 e Type C – e lo slot per schede di memoria microSD: utili per ampliare lo spazio di archiviazione di ulteriori 128GB qualora quello integrato non dovesse bastare.


 

Pubblicato il : 28/08/2020                                                                                                                                                                                                     
Scritto da: Luca Clemente