Retropie-Alessandro Costi Tech

Come emulare videogiochi con Retropie

Retropie è un sistema operativo creato ed ottimizzato per l'emulazione delle console di videogiochi fino all'era Nintendo Wii (la lista completa dei sistemi compatibili è presente qui) nato per essere utilizzato sui Raspberry Pi, ma ottimizzato anche per i sistemi x86/x86_64, per i quali ha delle funzioni aggiuntive esclusive.
Insomma, Retropie è la soluzione perfetta per chi ha una grande collezione di retrogames, ma non ha voglia di tenere tutte le console che possiede collegate nello stesso momento o di andare continuamente a cambiare quelle che ha collegato, infatti ricordiamo che è illegale scaricare le immagini di videogiochi che non si possiede e quindi di non farlo mai. Questo non significa che sia illegale scaricarle se si possiede il gioco in versione fisica o digitale su altre piattaforme, quindi se non volete acquistare gli strumenti necessari per la digitalizzazione dei titoli che possiedete, consigliamo di recuperare le immagini che vi servono da qui.
Sistemi consigliati
Per builds in Raspberry:
-Pi 2
-Pi 3
-Pi 4
(Pi 0 e Pi 1 sono compatibili con Retropie ma potrebbero incontarre problemi di performance su alcuni dei sistemi meno datati, mentre i sistemi Odroid potrebbero incappare in problemi di compatibilità con alcuni sistemi)
Per builds x86/x86_64:
4GB di RAM, Intel i3/i5/i7 a 2,8 GHz o AMD Phenom II a 3,2 GHz, scheda grafica con supporto a Pixel Shader model 2.0. (queste sono le specifiche consigliate per far funzionare al meglio ogni emulatore, se siete interessati solo ai sistemi più datati, ricordate che alcuni girano anche sul proverbiale tostapane, dal sito di retropie potrete verificare le specifiche dei singoli sistemi)
Periferiche necessarie
Monitor:
Nessuno dei sistemi emulabili in Retropie ha grafiche particolarmente impressionanti (nessuno di essi ha un output in HD), se volete proprio immergervi nel periodo potete utilizzare un monitor CRT (assicurandovi di avere un modo per collegarlo al vostro sistema). Consigliamo tuttavia un monitor in formato 4:3 poichè la maggior parte dei sistemi utilizza quel rapporto di forma, così potrete evitare le bande nere ai lati della schermata di gioco
Tastiera:
Utile solo in fase di setup, andrà bene qualsiasi tastiera sia compatibile con il vostro sistema, non è necessario il mouse
 Controller:
-Sony DualShock 4
-Gamepad Xbox 360
-Gamepad Xbox One
Questi sono i controller che abbiamo avuto modo di provare, di cui abbiamo verificato l'assenza di problemi di compatibilità, mentre invece il Nintendo Switch Pro Controller viene riconosciuto ma porta a gravi problemi di compatibilità
Memoria:
Se utilizzate un Raspberry Pi dovrete munirvi di una scheda SD (e di un lettore di schede per collegarla ad un pc), in quanto è la memoria principale di boot del Pi, ma vi consiglio di munirvi anche di una chiavetta usb o di un hard disk su cui salvare le immagini.
In caso utilizziate una build x86/x86_64 sarà probabilmente sufficiente utilizzare il drive del vostro sistema
Installazione
Prima di tutto è necessario scaricare l'immagine dal sito di retropie a questo link, fate attenzione a scaricare la verisone corretta per il vostro Pi.

Mentre l'immagine è in download, inserite la SD in un pc e formattatela, assicurandovi di selezionare il formato FAT32 o exFAT, ricordate che questa operazione cancellerà tutto il contenuto della scheda.

Dopo aver scaricato l'immagine di Retropie ed averla estratta dall'archivio compresso, è necessario scriverla sulla scheda SD, ciò può essere fatto con etcher o con Raspberry Pi imager, entrambi i programmi sono facilissimi da usare, ma se avete dubbi, sulle pagine dei tool ci sono i relativi tutorial.

Una volta fatto questo inserite la SD nel Pi, accendetelo e collegate un controller, vi troverete di fronte a questa schermata:
cf42f25c-3cee-11e5-8f91-c1fc1c57175c
 
Tenete premuto un tasto qualsiasi del controller, il suo nome apparirà in basso e potrete configurarlo seguendo le istruzioni a schermo, se avete un controller Playstation e vi chiedete quali siano i tasti a cui si riferisce la schermata, allego uno schema
f10f27de-e099-11e6-97a4-ecbbc82c9e46
 
Alla fine della lista di tasti sarà presente il tasto "Hotkey", che è utilizzato come scorciatoia per varie funzioni in gioco e non, il nostro suggerimento è di impostarlo sul tasto home del controller (se è presente) o su select.

Una volta fatto questo sarete giunti al menu principale, ma non vedrete ancora nessun emulatore, questo non è un problema, vediamo come risolverlo.
Setup
Il motivo per cui non vedete nessun emulatore nel menù principale è che Retropie, intelligentemente, non mostra gli emulatori per cui non ci sono giochi in memoria, vediamo quindi come fare ad aggiungere le immagini.
Ci sono due modi di aggiungere titoli senza connessione internet, uno è di copiarli da una chiavetta alla scheda SD, il secondo di avviarli direttamente da chiavetta:

-Utilizzare solo la SD come spazio di archiviazione (consigliato se si emuleranno pricipalmente titoli datati e poco voluminosi):
  1. Formattate la chiavetta in FAT32 o exFAT ed assicuratevi che la scheda SD abbia sufficiente spazio libero per contenere le immagini
  2. Create una cartella chamata  sulla chiavetta
  3. Inserite la chiavetta nel vostro Pi (acceso e con Retropie aperto), se la chiavetta ha un indicatore di attività, ad esempio un led, attendete che smetta di lampeggiare, altrimenti aspettate qualche minuto
  4. Rimuovete la chiavetta dal Pi
  5. Collegatela al vostro pc e raggiungete la cartella  , al suo interno troverete numerose sottocartelle, nominate come i sistemi emulabili, inserite le immagini nelle cartelle corrette
  6. Inserite la chiavetta nel vostro Pi (acceso e con Retropie aperto), se la chiavetta ha un indicatore di attività, ad esempio un led, attendete che smetta di lampeggiare, altrimenti aspettate almeno il tempo che è stato necessario a copiare le immagini dal vostro pc alla chiavetta, meglio se un po' di più.
  7. Rimuovete la chiavetta dal Pi
  8. Premete start sul controller e selezionate Restart Emulation o Restart System, avverrà un riavvio
  9. Controllate se i giochi sono presenti, se così non è, tornate al passaggio 6

-Avviare le immagini da chiavetta (consigliato se si ha un grande volume di immagini o se si desidera aggiungerne spesso):
  1. Formattate la chiavetta in FAT32 o exFAT e create in essa una cartella chiamata 
  2. Avviate Retropie, aprite il menu Retropie e selezionate Retropie Setup (se avete una versione obsoleta aggiornate lo script alla voce Update RetroPie-Setup script, ma se state facendo questa operazione poco dopo l'installazione non ne avrete bisogno)
  3. Abilitate il trasferimento immagini da USB andando in Configuration / tools – usbromservice – Enable USB ROM Service
  4. Inserite la chiavetta nel vostro Pi (acceso e con Retropie aperto), se la chiavetta ha un indicatore di attività, ad esempio un led, attendete che smetta di lampeggiare, altrimenti aspettate qualche minuto
  5. Rimuovete la chiavetta dal Pi
  6. Collegatela al vostro pc e raggiungete la cartella  , al suo interno troverete numerose sottocartelle, nominate come i sistemi emulabili, inserite le immagini nelle cartelle corrette
  7. Inserite la chiavetta nel vostro Pi
  8. Premete start sul controller e selezionate Restart Emulation o Restart System, avverrà un riavvio
  9. Controllate se i giochi sono presenti, se così non è, tornate al passaggio 5
Installare gli emulatori opzionali
Ora che sapete come aggiungere immagini al vostro Retropie, potreste esservi accorti che alcuni sistemi non sono presenti, seppur supportati, prima di seguire i passaggi sottostanti vi consiglio di cercare il sistema in quesione in questa lista e di selezionarlo, se la pagina riporta "Note This is only for x86/x86_64 builds- Not the Raspberry Pi!", se è così, bisogna rassegnarsi, poiché non sarà possibile installare emulatori per quel sistema sul vostro Pi, se così non è, ecco come fare per installare gli emulatori opzioanli
  1. Aprite il menu Retropie/Retropie Setup/Manage packages
  2. Selezionate Manage optional packages e cercate il nome dell'emulatore che vi serve (lo troverete sulla pagina della console sul sito di Retropie), se non trovate l'emulatore che cercavate, tornate indietro e cercatelo in Experimental packages
  3. Una volta trovato l'emulatore, selezionatelo e vi verranno presentate le opzioni Install from pre-complied binary ed Install from source, potete scegliere l'opzione che vi pare, entrambe funzionano
  4. Se durante l'installazione il download di qualche pacchetto fallisce (vi verrà data questa informazione a schermo), l'installazione si interromperà, basta riselezionare la stessa opzione che avevate selezionato nel passaggio 3 e l'installazione proseguirà (questo potrebbe accadere anche più volte, specialmente per i pacchetti sperimentali)
  5. Tornate al menù principale
  6. Premete start sul controller e selezionate Restart Emulation o Restart System, avverrà un riavvio
  7. Rimuovete la chiavetta dal Pi 
  8. Collegatela al vostro pc e raggiungete la cartella 
  9. Cercate la cartella del sistema che avete provato ad installare, se non c'è, tronate al passaggio 3 e selezionate l'opzione che non avete selezionato in precedenza
Fatto!
Bene, ora siete pronti a gettarvi in gioco con il vostro Pi, vi allego la foto del π64 realizzato da elhuff su thingiverse, e chissà che non arrivi una giuda per realizzare qualcosa di simile, qui su alessandrocostitech.it ?